10BPHOTOGRAPHY
10BPHOTOGRAPHY

Manifesto

Fondato nel 2007 da Francesco Zizola, fotogiornalista, e da Claudio Palmisano, esperto e docente di Digital Image Editing, il 10b photography, con sede a Roma, nel cuore della Garbatella storica, è un centro polifunzionale interamente dedicato alla fotografia professionale, con particolare attenzione alla fotografia d'autore. Una delle peculiarità del progetto consiste nel coordinare in un’unica sede quattro distinti ambiti di attività: la Galleria, il Laboratorio fotografico, la Comunicazione visuale su piattaforma digitale e la Formazione, puntando in tutti i casi sulla qualità dell'offerta.

Il 10b photography è diretto da Francesco Zizola, mentre Claudio Palmisano è direttore esecutivo del laboratorio. Sono in tutto una decina i collaboratori che rendono questo progetto culturale una realtà. La vastità degli spazi disponibili, la dotazione di sofisticate tecnologie digitali e la pluralità di competenze e professionalità impiegate rendono il 10b photography un luogo unico in Italia. Uno spazio dove poter allestire, al di fuori delle programmazioni museali istituzionali, mostre di rilievo che richiedono ampie aree espositive, e dove poter svolgere formazione e workshop, in un ambiente consono, con le strumentazioni piu' avanzate a disposizione. Un luogo in cui i professionisti del fotogiornalismo e della fotografia d'arte potranno trovare risposta a tutte le loro esigenze: scansione editing e stampa digitale, anche in grande formato e con la possibilità di seguire costantemente, anche a distanza, il flusso di lavoro.
Un luogo infine in cui è possibile incontrarsi, scambiare e condividere esperienze, acquistare o anche solo consultare libri di fotografia, creando così non solo tecnica ma anche cultura fotografica.

 

La Galleria

Progettata sin nei minimi dettagli - dai pannelli all'illuminazione - per ottimizzare la visibilità delle foto, dispone di ampi spazi espositivi (500mq) allestiti in stile minimal, con corner lettura e bookshop (in collaborazione con hf distribuzioni). Ampie vetrate, cromatismi e arredi in bianco-nero, geometrica distribuzione ed equilibrio degli spazi, innovativi punti di illuminazione-arredo: sono alcune delle soluzioni architettoniche che allineano la galleria alle piu' moderne location europee. E' stata inaugurata nel Maggio 2008 con la mostra: "Attraverso lo Specchio" della fotografa francese Alexandra Boulat. Ha successivamente ospitato grandi nomi della fotografia internazionale come Gueorgui Pinkhassov, Francesco Zizola, Martin Parr, Paolo Pellegrin, Yuri Kozyrev, Pep Bonet e Andrew Testa, solo per citarne alcuni . La 10b photography gallery mira a consolidare la propria identità come punto di riferimento per la fotografia d’autore contemporanea: ha infatti in programma per l’anno 2010, numerose mostre di rilievo internazionale. Inoltre la galleria vuole contribuire alla scoperta e alla conoscenza di fotografi poco noti in Italia: in tal senso la recente mostra Burladies, di Giovanni Cocco, ha inaugurato il ciclo talent scout, un appuntamento annuale dedicato a fotografi emergenti a cura di Francesco
Zizola. L'obiettivo della galleria, in linea con le finalità del progetto 10bphotography, è ancora quello di diffondere il fotogiornalismo inteso come forma d’arte e cultura non elitaria: capace di leggere e interpretare - spesso con maggiore efficacia rispetto alle altre forme d’arte contemporanea - le diverse realtà socioculturali del nostro tempo, sviluppando percorsi tematici sulle tante realtà di emarginazione sociale ed economica che rimangono escluse dal circuito mediatico convenzionale del nostro occidente.

 

Il Laboratorio fotografico

Diretto da Claudio Palmisano, il laboratorio è specializzato in Post-produzione digitale e stampa in Fine Art. Operativo dal 2008, ha già ottenuto, per la prima volta in Italia per il CentroSud, la certificazione di qualità di stampa "Digigraphie" dalla Epson, azienda leader nel settore della fotografia digitale. I servizi del laboratorio sono rivolti prevalentemente a professionisti e agenzie, per mostre e allestimenti. “I clienti del ‘service’ sono internazionali: le grandi agenzie, i più grandi fotografi di reportage del mondo, da Marcus Bleasdale a Paolo Pellegrin”, dice Palmisano. Questi stessi servizi sono a disposizione anche dei privati che abbiano bisogno di stampe di qualità superiore ed elaborazioni digitali personalizzate. Il concept del laboratorio è ‘a photojournalistic way to photoshop’: il laboratorio mira a proporre e diffondere un modello innovativo di fotografia digitale, rovesciando l'assioma ‘tecnica=automazione=serialita' a favore di una dimensione interpretativa autoriale dell'editing, nella quale gli strumenti e le conoscenze tecniche più avanzate siano messi al servizio dell'arte fotografica come arte dell' unicità.

 

Educational

Nel solco tracciato dalla Galleria e dal Laboratorio si muove anche il settore dei Workshop, che ripropone sul piano della formazione l’obiettivo di diffondere “una fotografia di qualità ed un nuovo modello di fotografia digitale”. Archiviati i Workshop internazionali con i fotografi dell'agenzia NOOR, Samantha Appleton, Pep Bonet, Jan Grarup, Yuri Kozyrev, tenuti nell' estate del 2008, il 10b photography ha proposto e continua a presentare un calendario denso di incontri con fotografi, photoeditor e addetti ai lavori: Francesco Zizola, Claudio Palmisano, Angelo Turetta, Stefano De Luigi, Elena Boille, Lorenzo Castore, Tiziana Faraoni ed altri.


Comunicazione visuale su piattaforma digitale

Nuovo settore di impegno, quello della comunicazione visuale, che si avvale dei nuovi linguaggi e di tecnologie avanzate. Lo staff, guidato da Marco Baldovin, si propone di sperimentare e sviluppare nuove forme di comunicazione, sfruttando tutte le potenzialità della piattaforma digitale. Rivolta quindi a fotografi e aziende editoriali, ma non solo, la proposta del 10b va a inserirsi in uno scenario di innovazione dei linguaggi mediatici. Assecondando questa prospettiva il gruppo di lavoro produce siti web dinamici, multimedia e fotografie navigabili.

Francesco Zizola con la collaborazione di Claudio Palmisano